HomePERSONEmentorsLydio Tomasi

Lydio Tomasi

Padre Lydio F. Tomasi (1938) è un membro fondatore del Center for Migration Studies (CMS) di New York, che ha diretto dal 1968 al 2001. Nel 1990, ha fatto parte della delegazione americana di esponenti del mondo culturale, politico ed economico, che ha presenziato il III Simposio internazionale sulla Magna Grecia. Questo evento, “From America to rediscovery of Mezzogiorno”, si svolse attraverso un vero e proprio viaggio dei delegati U.S.A. attraverso le regioni di Sicilia, Calabria e Campania fino a Roma, grazie all’iniziativa dell’omonima Associazione Internazionale presieduta da Nino Foti, in collaborazione con il programma di cooperazione tra lo Stato di New York e l’Italia “Due Case, una Tradizione”, creato dallo stesso Governatore newyorkese Mario Cuomo, allo scopo di rafforzare i legami umani e culturali tra gli immigrati e le loro patrie di origine.

Durante il suo incarico presso il CMS, padre Tomasi è stato l’editore fondatore del Migration World Magazine, una rivista bimestrale di temi di attualità in politica migratoria. È stato anche editore del volume annuale “In Defense of the Alien”, gli atti di una conferenza annuale sui diritti degli immigrati e la politica in materia di immigrazione. Suo fratello minore e co-fondatore del CMS, l’Arcivescovo Silvano Tomasi, si è recentemente ritirato come Osservatore Permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite e le Organizzazioni Specializzate a Ginevra, Svizzera.

Nato a Vicenza, dove ha frequentato la scuola elementare pubblica, è entrato poi nel Seminario Scalabriniano delle scuole superiori di Brescia e del Collegio di Como. Dopo il noviziato a Treviso, ha frequentato la Pontificia Università Gregoriana di Roma, dove ha conseguito la Licenza in Filosofia e Teologia ed è stato ordinato sacerdote dal Cardinale Confalonieri il 16 dicembre 1962. Nel maggio 1984 ha conseguito il dottorato di ricerca in Sociologia presso la New York University.

Dopo la sua ordinazione, padre Tomasi è stato assegnato come insegnante di Filosofia e storia sistematica presso il St. Charles Seminary a Staten Island, New York. Nel 1967, ha servito come vicario parrocchiale presso la chiesa di St. Michael a New Haven, nel Connecticut. Successivamente ha servito per quattro anni come Pastore della Chiesa di San Giuseppe situata a Lower Manhattan, nel cuore della Chinatown di New York City, dove ha avuto l’opportunità di testare le teorie sull’incorporazione degli immigrati, le congregazioni multiculturali e il ruolo istituzionale delle chiese in il processo di adattamento degli immigrati.

Nel gennaio 2006, padre Tomasi è stato nominato Pastore della Holy Rosary Church a Washington D.C., servendo in quella posizione fino a giugno 2013.

Nel 1985 il Presidente della Repubblica Italiana ha conferito a Padre Tomasi il titolo di Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 1991, il Rotary Club lo ha nominato Amico di Paul Harris. Nel 1993, l’Ordine Figli d’Italia in America gli ha conferito il Premio Children of Columbus e nel 1996, è stato insignito del prestigioso Premio Internazionale “Guido Durso”, promosso dalla rivista Politica Meridionalista dell’Università degli Studi di Napoli. 

Ogni anno, come capo del Centro per gli studi sulle migrazioni, Padre Tomasi si reca a Washington per tenere la sua prestigiosa Conferenza nazionale sull’immigrazione. È stata la prima conferenza del suo genere e forse la prima, e ha attirato i migliori e più brillanti nel campo dell’immigrazione.

Father Lydio F. Tomasi (1938) is a founding member of the Centre for Migration Studies (CMS) of New York, an educational think tank devoted to the study of international migration. He directed the institute from 1968 to 2001. In 1990, he was part of the American delegation of exponents of the cultural, political and economic world, which attended the III International Symposium on Magna Grecia. That event, named “Form America to rediscovery of Mezzogiorno”, took place through a real journey of the U.S.A. delegates through the regions of Sicily, Calabria and Campania up to Rome, thanks to the initiative of the International Association Magna Grecia then chaired by Nino Foti, in collaboration with the cooperation program between the State of New York and Italy “Two Houses, a Tradition ”, created by the New York Governor Mario Cuomo, with the aim of strengthening human and cultural ties between immigrants and their homelands of origin.

During his tenure at CMS, Fr Tomasi was also the founding editor of Migration World Magazine, a bi-monthly magazine on current issues in migration policy. He was also the editor of the annual volume ‘In Defense of the Alien’, the proceedings of an annual conference on immigrant rights and immigration policy. His younger brother and co-founder of the CMS, Archbishop Silvano Tomasi, has recently retired as Permanent Observer of the Holy See to the United Nations and Specialised Organisations in Geneva, Switzerland.

Father Lydio F. Tomasi was born in Vincenza, where he attended public primary schools and then attended the Scalabrinian Seminary of Brescia High School and Como College. After his novitiate in Treviso, he enrolled in the Pontifical Gregorian University of Rome, where he obtained a Diploma in Philosophy and Theology and was ordained a priest by Cardinal Confalonieri on December 16, 1962. In May 1984, he received his Ph.D. in Sociology from New York University. 

After his ordination, Father Tomasi was assigned as a teacher of Systematic Philosophy and History at St. Charles Seminary in Staten Island, New York. In 1967, he served as a parochial vicar at St. Michael’s Church in New Haven, Connecticut. He then served for four years as Pastor of St. Joseph’s Church located in Lower Manhattan, in the heart of New York City’s Chinatown. He had the opportunity to test theories of immigrant incorporation, multicultural congregations, and churches’ institutional role in the immigrant adjustment process.

In January 2006, Father Tomasi was appointed Pastor of Holy Rosary Church in Washington D.C., a position he held until June 2013.

In 1985, the President of the Italian Republic awarded Father Tomasi the title of Official Knight of the Order of Merit of the Italian Republic. In 1991, the Rotary Club named him a Paul Harris Fellow. In 1993, the Order Sons of Italy in America awarded him the Children of Columbus Prize. In 1996, he was awarded the prestigious Guido Durso International Prize, promoted by the magazine Politica Meridionalista (“Meridionalist Politics”) of the University of Naples.

Every year, as head of the Centre for Migration Studies, Father Tomasi travels to Washington to hold his prestigious National Conference on Immigration. It has been the first conference of its kind and has attracted the best and brightest in the immigration field.

Nella foto in alto, L’intervento di Padre Lydio Tomasi (da sinistra) con Edward D. Re, il giornalista Gastone Ortona Orefice e Nino Foti, in occasione della prima giornata della Settimana della Magna Grecia tenutasi alla Casa Italiana Zerilli-Marimò sede degli studi d’italiano della New York University, 18 giugno 2002.

In the photo above, Father Lydio Tomasi‘s speech (from left) with Edward D. Re, the journalist Gastone Ortona Orefice, and Nino Foti, on the occasion of the first day of the Magna Grecia Week held at the Casa Italiana Zerilli-Marimò, seat of Italian studies of New York University, June 18, 2002.

le persone

noi siamo le persone con cui abbiamo fatto e continuiamo a fare un percorso "con le radici ben piantate nel futuro"

PAST BOARD

MENTORS

PRIZE