HomePERSONEmentorsAttilio Stazio

Attilio Stazio

Attilio Stazio (1923 – 2010) è stato un numismatico italiano e presidente dell’Istituto per la Storia e l’Archeologia della Magna Grecia (ISAMG) di Taranto. Nel 1987, unitamente ai rappresentanti di prestigiosi organismi del mondo culturale italiano, contribuì all’organizzazione del primo Simposio Internazionale sulla Magna Grecia, tenutosi a Roma, dal tema “Tradizione civile della Magna Grecia nella storia del Mezzogiorno”, coordinato dal giornalista Nuccio Fava, su iniziativa dell’Associazione Internazionale Magna Grecia allora presieduta dal corrispondente da New York per la Rizzoli Corporation, Gino Gullace.

Formatosi alla scuola di Laura Breglia, accademica italiana e specialista nel campo della numismatica greca, è stato docente di Numismatica greco-romana all’Università di Napoli Federico II presso la quale ricopriva la posizione di Professore Emerito. È stato animatore, fin dagli esordi nel 1961, dei Convegni internazionali di studi sulla Magna Grecia di Taranto, noti anche come Convegni Tarantini.

Ha fatto parte del consiglio direttivo della Società Magna Grecia, fondata da Umberto Zanotti Bianco nel 1920, e nel consiglio direttivo della Società Napoletana di Storia Patria (SNSP), società storica privata che promuove gli studi di storia e storiografia del Mezzogiorno, nata nel 1875 con lo scopo di pubblicare documenti inediti di storia napoletana e di studi storici dell’Italia meridionale.

Attilio Stazio è stato anche membro del Circolo numismatico pugliese a cui aveva aderito nel 1954, direttore del Museo archeologico nazionale di Napoli ed ha ricoperto l’incarico di presidenza della Soprintendenza alle Antichità per la Puglia e il Materano.

Nel 2006 gli è stata conferita dal Ministero dei Beni Culturali la Medaglia d’oro ai Benemeriti della cultura e dell’arte accompagnato dalla seguente motivazione: 

«Archeologo di chiara fama, particolarmente esperto in numismatica greca e romana, è socio di Enti italiani e stranieri e Direttore dei più importanti istituti numismatici italiani. Ha prodotto numerosi scritti sulla storia dell’arte greca, delle antichità greche e romane e della numismatica della Magna Grecia, italica e bizantina».

Nel 2008 ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città di Taranto e nel 2009 gli è stato conferito il Premio “Maestri di numismatica” dal Circolo numismatico pugliese.

Presso l’Università di Lecce ha diretto il Dipartimento di Scienze dell’Antichità, fondato da Giuseppe Nenci come Istituto di Archeologia e Storia antica. Dal 1991, è stato presidente dell’Istituto italiano di numismatica.

Attilio Stazio (1923 – 2010) was an Italian numismatist and president of the Istituto per la Storia e l’Archeologia della Magna Grecia (ISAMG) (Institute for the History and Archaeology of Magna Graecia) in Taranto. In 1987, together with the representatives of prestigious organizations of the Italian cultural world, he contributed to the organization of the first International Symposium on Magna Grecia, held in Rome, on the theme “Civil tradition of Magna Grecia in the history of Southern Italy”, coordinated by the journalist Nuccio Fava, on the initiative of the International Association Magna Grecia then chaired by the New York correspondent for the Rizzoli Corporation, Gino Gullace.

After studying at Laura Breglia’s school, an Italian academic and a Greek numismatics specialist, Stazio began teaching Greco-Roman numismatics at the University of Naples’ Federico II where he was Professor Emeritus. Since 1961, he has been the driving force behind the International Conferences on Magna Grecia in the city of Taranto, also known as the Convegni Tarantini.

He was member of the board of directors of the Società Magna Grecia (Magna Graecia Society), founded by Umberto Zanotti Bianco in 1920. He was also a member of the board of directors of the Società Napoletana di Storia Patria (SNSP), a private historical society that promotes the history and historiography studies of Southern Italy, founded in 1875 to release unpublished documents on the Neapolitan history and historical studies of Southern Italy. 

Attilio Stazio was also a member of the Circolo Numismatico Pugliese (Apulian Numismatic Club), joined in 1954, director of the National Archaeological Museum of Naples, and served as president of the Superintendency of Antiquities for Apulia and Matera.

In 2006 he was awarded the Gold Medal for Cultural and Artistic Merits by the Ministry of Culture, with the following motivation:

“He is a renowned archaeologist, particularly an expert in Greek and Roman numismatics. A member of Italian and foreign organizations and Director of Italian most important numismatic institutes. He has written extensively on Greek art history, Greek and Roman antiquities and Magna Grecia, Italic and Byzantine numismatics.

In 2008 he received honorary citizenship of the city of Taranto, and in 2009 he was awarded the ‘Maestri di Numismatica’ prize by the Circolo Numismatico Pugliese. He was head of the Department of Sciences of Antiquity at the University of Lecce, founded by Giuseppe Nenci as an Institute of Archaeology and Ancient History. Since 1991, he has been President of the Italian Institute of Numismatics.

Nella foto in alto, Primo Simposio Internazionale dell’Associazione Internazionale Magna Grecia, sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma, 1987. Da sinistra: Attilio Stazio, Franco Chirico, Rocco Caporale, Nino Foti, Nuccio Fava, Giovanni Pugliese Carratelli, Sergio Zoppi, Gino Gullace e Gerardo Marotta.

In the photo above, 1st International Symposium of the International Magna Grecia Association, the Protomoteca Hall in the Capitol of Rome, 1987. From left: Attilio Stazio, Franco Chirico, Rocco Caporale, Nino Foti, Nuccio Fava, Giovanni Pugliese Carratelli, Sergio Zoppi, Gino Gullace and Gerardo Marotta.

le persone

noi siamo le persone con cui abbiamo fatto e continuiamo a fare un percorso "con le radici ben piantate nel futuro"

PAST BOARD

MENTORS

PRIZE