calabria-emotions-faq

CALABRIA Emotions | FAQ |

Le risposte alle richieste di chiarimento relative alla procedura del bando CALABRIA Emotions, giunte entro il 30 aprile 2021, sono state pubblicate in questa pagina, dedicata alle FAQ – Frequently Asked Questions.

 


1. posso partecipare al bando anche senza una troupe?

Sì, il bando CALABRIA Emotions è aperto a chiunque abbia un’idea vincente e un soggetto originale e inedito coerente con i temi del bando. In caso di necessità, FMG provvederà ad affiancare una produzione esecutiva tramite il partner tecnico INDACO Film. Il proponente potrà richiedere la produzione esecutiva nella domanda di partecipazione al bando.

2. qual è la procedura per richiedere la produzione esecutiva?

Il proponente dovrà farlo presente nella domanda di partecipazione al bando, sottoscrivendola integralmente senza eliminare la dicitura finale “Il sottoscritto richiede, come previsto dal punto 7) del 3 comma, art. 4 del bando “Calabria Emotions”, l’affiancamento di Indaco film per la produzione esecutiva”.

3. il mio soggetto deve includere obbligatoriamente la partecipazione di attori?

Il cortometraggio non deve necessariamente avere un format che includa dialoghi, pose o quadri di recitazione. Di conseguenza non è obbligatoria la partecipazione di attori se il soggetto non la prevede.

4. se richiedo l’affiancamento per la produzione esecutiva devo allegare comunque il piano di lavorazione alla domanda di presentazione?

Nella domanda di partecipazione viene richiesto di allegare relativa documentazione, tra cui il piano di lavorazione. Qualora il candidato richieda l’assistenza di INDACO Film per la produzione esecutiva, dovrà essere inserito un pdl descrittivo e sintetico che contenga al suo interno un riferimento alla scelta di richiesta di affiancamento.

5. cosa fornisce la produzione esecutiva di INDACO Film?

INDACO Film affiancherà l’aggiudicatario in tutto il processo esecutivo della produzione o in parti del processo stesso. L’affiancamento partirà dalla selezione della rosa dei cinque finalisti: il nostro partner tecnico contatterà i partecipanti che avranno richiesto l’affiancamento per elaborare con loro la sceneggiatura, il piano di lavoro, la scaletta definitiva e quanto necessario per potersi presentare alla fase della selezione finale.

6. quali categorie di professionisti (attori, tecnici, assistenti di produzione etc.) rientrano nell’“elenco delle maestranze tecniche e artistiche utilizzate, di cui almeno il 50% calabresi”? Inoltre, devono essere residenti in Calabria?

Il 50% del totale delle maestranze tecniche e artistiche deve avere la residenza in Calabria o essere di origine calabrese. Sono da considerarsi maestranze tecniche e artistiche tutte le figure professionali, tecniche e artistiche, che collaborano al processo di produzione del cortometraggio.

7. Sono calabrese ma vivo all’estero, posso ugualmente partecipare al bando?

Sì, il bando è aperto a tutti coloro che vogliono proporre un’idea originale ed inedita e che nutrono forti legami con la Calabria, indipendentemente dal paese di nascita o di residenza. L’importante è che il soggetto proposto sappia raccontare e promuovere i valori e la vera identità della Calabria.

8. La mia proposta può essere incentrata su un unico tema tra quelli indicati nel bando?

Sì, i temi elencati nel bando sono di natura indicativa. L’importante è che il soggetto proposto sia coerente con l’obiettivo del bando e che esprima un’emozione legata alle peculiarità del territorio.

9. Qual è la durata minima/massima prevista per il cortometraggio?

Il cortometraggio dovrà avere una durata minima di 4 minuti e una durata massima di 7 minuti, inclusi i titoli di testa e titoli di coda. Inoltre, qualsiasi sia il minutaggio scelto, il soggetto proposto dovrà poter essere riassunto, senza comprometterne il senso, nelle varie declinazioni da 30”, 45”, 60” che saranno usate come spot.

10. Sono stato selezionato tra i cinque finalisti. Le tempistiche di presentazione del materiale sono derogabili? 

No, la sceneggiatura completa, la scaletta definitiva, le eventuali liberatorie per attori, musiche e quanto altro proposto passibile di diritti d’autore, i dettagli sui tempi e modi di realizzazione dovranno essere presentati entro due settimane dall’avviso via PEC, secondo quanto stabilito dall’Art. 5, comma 1 del bando.

11. Ho dimenticato di indicare nelle note di produzione che ho bisogno della produzione esecutiva. Come posso rimediare? 

In caso di mancanza, incompletezza e di ogni altra irregolarità essenziale di uno o più elementi formali della domanda, Fondazione Magna Grecia la contatterà via PEC chiedendole di integrare o regolarizzare la domanda entro cinque giorni. Una volta ricevuta la PEC potrà quindi rinviare la domanda integrata con la documentazione mancante. L’importante è che sia stato specificato nella domanda di partecipazione [cfr. FAQ 2]

12. Il cortometraggio potrà essere girato in dialetto?

Sì, essendo il dialetto un indiscutibile valore identitario della Calabria. Ovviamente dovranno essere presenti i sottotitoli.

13. Posso allegare nell’istanza di partecipazione un documento alternativo alla carta d’identità?

No, il documento richiesto ai fini dell’invio della domanda di partecipazione è unicamente la carta d’identità. Nel caso in cui il proponente sia in possesso di nazionalità non italiana, o risieda all’estero, e sia sprovvisto della carta di identità, dovrà allegare un documento equipollente.

14. Qual è il numero massimo di componenti del cast artistico e tecnico?

Non ci sono limiti al numero dei componenti del cast artistico e tecnico, purché il numero sia coerente con il soggetto, i tempi di lavorazione e il budget indicati nel piano di lavorazione.

15. Ho richiesto l’affiancamento. Quando verrà attivato?

L’affiancamento verrà attivato dopo la chiusura del bando, una volta in cui la Commissione avrà selezionato i cinque finalisti. INDACO Film si affiancherà ai candidati finalisti che abbiano specificato nella domanda di partecipazione la richiesta di una produzione esecutiva, aiutandoli nell’identificazione del budget, nella stesura del pdl e di quanto necessario per completare i documenti richiesti.

16. Ho inviato la domanda. Come faccio a capire che è stata ricevuta correttamente?

La ricevuta di avvenuta consegna della domanda le verrà notificata tramite un messaggio di posta certificata (PEC).

17. Quali procedure seguirà FMG per trattare il materiale che ho inviato?

Ciascuna istanza di partecipazione sarà archiviata, con tutti gli allegati inviati, in una cartella – numerata con l’identificativo numero di arrivo – al protocollo PEC di Fondazione. Ogni cartella, relativa a ciascuna proposta, verrà aperta esclusivamente allo scadere della chiusura del bando, per verificare la completezza dei documenti. Qualora la domanda risulti incompleta o irregolare, Fondazione Magna Grecia la contatterà via PEC chiedendole di integrare o regolarizzare la domanda entro cinque giorni.

18. Nella fase di valutazione del soggetto i nomi degli autori saranno noti alla Commissione ?

No. Il file di ogni soggetto che sarà sottoposto alla Commissione, proprio per garantire l’anonimato e un corretto criterio di giudizio, sarà privo di qualsiasi indicazione che potrebbe permettere l’identificabilità di autori, sceneggiatori, registi, attori o comunque componenti del team proponente. I dati anagrafici del proponente e/o dei membri del team che ha proposto l’idea dovranno essere specificati esclusivamente nella domanda di partecipazione (allegato 1), come indicato dall’art. 4 del bando (comma 3, punto 1).